Inquinamento, De Nigris: “Serve tavolo permanente ambiente”

0 91

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha ricevuto stamani alla Rocca dei Rettori, l’Assessore all’Ambiente del Comune capoluogo, Luigi De Nigris, che gli ha chiesto di valutare la possibilità di istituire presso la Provincia un Tavolo Permanente per l’Ambiente e la Salute. Il Presidente, giudicando positivamente la proposta, l’ha accolta ed assicurato il proprio impegno per la sua attuazione.

De Nigris, nell’illustrare la proposta a Di Maria, ha sottolineato come l’avvio di una collaborazione intercomunale ed inter-istituzionale per il contenimento delle fonti di inquinamento dell’aria costituisca una delle misure previste nel Piano per ìl miglioramento della qualità dell’aria 2019/2020, approvato dalla Giunta comunale con delibera n. 118/2019.

Il fenomeno non riguarda piú solo le singole città dove sono installate le centratine di rilevazione, ha spiegato ancora De Nigris, ma si estende ormai a bacini territoriali ben più vasti. Le misure emergenziali adottate dal singolo Comune, soprattutto tramite ordinanze sindacali urgenti e contingibili, vanno dunque estese su vasta scala sia per garantire un’omogeneità di comportamenti tra le comunità della provincia per non rendere vani gli sforzi del singolo, sia tra le istituzioni e categorie sociali ed economiche a diverso titolo coinvolte. De Nigris ha quindi così concluso: “Ho pertanto ritenuto che la Provincia, che rappresenta tutti comuni sanniti,  potrebbe farsi promotrice dell’attivazione di un Tavolo Permanente per affrontare questo diffuso e pericoloso fenomeno. Oltre al Comune di Benevento, potrebbero farne parte: la Direzione Provinciale Ambiente della Regione Campania, le società partecipate, l’Università, l’Asl, l’Arpac e la Camera di Commercio. Lo stesso potrà inoltre essere partecipato e/o si avvarrà del contributo delle maggiori Associazioni rappresentative del mondo dell’ambientalismo ed economico e produttivo”.

Il Presidente Di Maria ha, a sua volta, ha dichiarato al termine dell’incontro: “Condivido la richiesta dell’Assessore De Nigris e lo ringrazio sia per aver individuato nell’Ente che presiedo la sede del nuovo

Organismo, sia per affidargli il ruolo di coordinamento istituzionale. I numerosi sfioramenti del PM10, favoriti da una particolare condizione meteo che ha interessato dall’inizio dell’anno il nostro Paese,  meritano senz’altro l’attenzione degli Enti e delle istituzioni. Ritengo infatti necessario ampliare la sfera della concertazione e della condivisione delle attività e degli interventi idonei; decidere e sottoscrivere  patti per le reciproche iniziative volte al miglioramento della qualità dell’Aria e della stessa Salute a livello territoriale. La sinergia che intendiamo realizzare, come proposta da De Nigris, potrà anche esserci utile per individuare e reperire risorse economico-finanziarie a livello europeo, statale e regionale da destinare a forme di sostegno di un minor impatto emissivo sul territorio provinciale”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.