Parcheggiatori abusivi, scovati in 5 con il reddito di cittadinanza

Borrelli: “Sono ancora troppi, intensificare attività di controllo con l’Inps”.

0 287

“Le forze dell’ordine hanno scovato altri 5 parcheggiatori con il reddito di cittadinanza. Due sono stati denunciati, diretti beneficiari del contributo economico dello Stato, altri tre sono stati segnalati all’Inps poiché, nei loro nuclei familiari, ci sarebbero persone che beneficiano del rdc. Sono gli ennesimi estorsori della sosta beccati nell’ultimo periodo a campare illegalmente sulle spalle dello Stato; non solo prendono soldi dai cittadini con la prepotenza e, spesso, con la violenza, ma dobbiamo anche mantenerli con il denaro dei contribuenti. Sono ancora troppi purtroppo, nonostante l’ottimo lavoro in questa direzione delle forze dell’ordine. Serve continuare su questa strada e intensificare ancora di più i controlli, in sinergia con l’Inps”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

“Mentre questi delinquenti vivono di illegalità, non hanno spese e si fregano pure il reddito di cittadinanza, ci sono attività di parcheggio regolari in grossa crisi. Siamo stati stamattina all’esterno di alcuni ospedali – ha aggiunto Borrelli – dove gli estorsori della sosta sono in pianta stabile. I loro prezzi sono diventati più alti di un parcheggio regolare della zona che, per circa undici ore,  chiede 6 euro. Un abusivo la chiede anche per solo un’ora una cifra del genere, incassando frodando lo stato. Siamo al paradosso, un abusivo che guadagna 70-100 euro al giorno e un onesto lavoratore non arriva a 50 euro. Una vergogna, dobbiamo imparare a preferire sempre la legalità: parcheggiamo nelle aree di sosta regolari, non fomentiamo la delinquenza”.

VIDEO: https://www.facebook.com/watch/?v=355839975635958

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.