Giornata Internazionale del Volontariato, le storie delle associazioni al tempo del Covid

0 136

Ricorre il 5 dicembre la 35° giornata internazionale del Volontariato, che per l’anno 2020 è stata dedicata al ruolo del volontariato nel sostegno alla popolazione nell’emergenza COVID.

“Nei mesi scorsi – scrive l’associazione dei Volontari delle Nazioni Unite Unv – mentre il Covid-19 imperversava nel mondo, i volontari sono stati in prima linea nelle risposte mediche, comunitarie e sociali”. Un ruolo chiave, evidenziato anche dall’Organizzazione mondiale della sanità, che tuttavia non è stato “abbastanza riconosciuto, specialmente a proposito del benessere e dell’accesso alle cure per gli stessi volontari”.

Logo ufficiale della 35°giornata del volontariato è un cuore blu: da postare sui social, da attaccare sui muri e perfino da disegnare sulle mascherine; lo slogan è “Together we can through volunteering” (insieme possiamo con il volontariato).

Per questa occasione, il CSV Asso.Vo.Ce. realizzerà venerdì 4 dicembre a partire dalle ore 16,00  un evento on line che raccoglierà alcune delle esperienze più significative sperimentate dal volontariato casertano in questi mesi difficili, che ci hanno insegnato nuovi modi per stare assieme. C’è chi ha dovuto inventare dal nulla percorsi di sostegno a distanza per le proprie utenze; chi, a fronte dell’emergenza, si è sperimentato per la prima volta nel volontariato; chi, infine, ha scelto di convertire la propria quotidianità in azioni di sostegno nell’emergenza sanitaria.

 Uno spazio particolare – a ridosso del 3 Dicembre, Giornata Internazionale della Disabilità –  sarà riservato a come l’emergenza sanitaria ha colpito con particolare violenza i più fragili, che ad oggi vedono seriamente compromessi i loro diritti. Con Daniele Romano, presidente di FISH Campania, Paolo Colombo – Garante dei diritti delle persone con disabilità  della Regione Campania e Pasqualina Campagnuolo, coordinatrice della ricerca “Guida ai servizi destinati alle persone con disabilità erogati dalle ODV della provincia di Caserta” edita dal CSV Asso.Vo.Ce. sarà discusso il tema dei diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie, della violazione gli stessi e di come la Guida promossa dal CSV possa supportare la cittadinanza in momenti così delicati.

Seguiranno le testimonianze di alcuni dei volontari che, nel corso della pandemia, hanno sperimentato nuovi percorsi per garantire il proprio sostegno alla comunità. In rappresentanza di un intero universo di solidarietà che negli scorsi mesi ha garantito e garantisce ancora vicinanza e supporto ai più fragili interverranno:  per la rete di volontariato e cittadinanza attiva Caserta solidale, i volontari Abraham Kouassi e Monica Pasquariello; a testimonianza del lavoro a distanza intrapreso dai volontari ai tempi del lockdown, i volontari Antonio Zacchia (Sì Teverola) e Angelo Di Criscienzo (Siamo Tutti uno); Michela Pirozzi di Ali e Radici illustrerà infine le azioni straordinarie intraprese – anche con il supporto delle istituzioni –  dall’Emporio Solidale Buono a Rendere per l’emergenza Covid.

Porteranno i loro saluti la presidente  CSV Asso.Vo.Ce. Elena Pera; il Sindaco di Caserta Carlo Marino; l’assessora alle Politiche Sociali della Regione Campania Lucia Fortini; il portavoce del Forum del Terzo Settore della provincia di Caserta Michele Zannini;  il portavoce unico del Forum del terzo settore della Campania Filiberto Parente. Nel corso dei lavori, sarà offerto un breve intrattenimento musicale da Alfonsina Venosa, cantante e direttrice della scuola “Alfonsina Academy”  che ha partecipato nel mese di aprile 2020 al festival musicale “da remoto” lanciato dall’associazione di volontariato Casale Lab in pieno lockdown.

#TogetherWeCan #IVD2020

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.