“Molte aquile ho visto in volo. Vite straordinarie di piloti”: al Villaggio dei Ragazzi il libro di Filippo Nassetti

0 121

Mercoledì, 19 Maggio p.v., presso la sala Chollet della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, alle ore 10.00 si terrà la presentazione del libro: “Molte aquile ho visto in volo. Vite straordinarie di piloti” di Filippo Nassetti. L’autore, bolognese di nascita e romano d’adozione, ha scritto per “Il Foglio”, “Il Giornale”, “Panorama”, “Diario”, “Rivista Undici”, “Guerin Sportivo”, ha collaborato a due trasmissioni di Rai Tre e da oltre vent’anni lavora per Alitalia, ove segue i rapporti con i media e la rivista di bordo “Ulisse”. In questa sua opera, Nassetti racconta molte storie, straordinarie e commoventi, di piloti italiani in giro per il mondo: tra questi, il fratello Alberto, pilota della Compagnia aerea Alitalia, morto a soli 27 anni per un incidente aereo nel corso di un volo di collaudo a Tolosa. Per ironia della sorte il pilota era tornato a “volare” dopo aver subito un intervento chirurgico al cervello per la rimozione di un tumore. Nel libro sono inseriti, oltre alla storia di Alberto, altri cinque profili di piloti che per determinate caratteristiche ricordano alcuni tratti di Alberto. C’è il coraggio di Antonino Vivona, pilota delle Frecce tricolori, nel tornare in volo dopo Ramstein e la generosità di Marco Conte nel fondare una onlus per edificare pozzi d’acqua potabile nel Mali; c’è lo spirito d’avventura di Tullio Picciolini, pilota con la passione del mare e delle traversate oceaniche in catamarano, la passione per la montagna e lo spirito di donarsi di Dino Iuorio, alpinista e volontario del soccorso alpino, e la determinazione di Francesco Miele nel non smarrire la via del cielo dopo l’amputazione di una gamba. L’evento è stato organizzato per gli studenti dell’Istituto Tecnico e dell’Istituto Aeronautico “Villaggio dei Ragazzi” dal Comandante Alitalia ed ex allieva dell’Aeronautico della Fondazione, Giovanna Tramontano. “Voglio ringraziare innanzitutto l’autore del libro per aver scelto la Fondazione per la presentazione e il comandante Tramontano per aver profuso un grande impegno in questa iniziativa dedicata agli allievi dei nostri Istituti Tecnici. Molti dei nostri studenti per precisa scelta lavoreranno in futuro proprio nell’affascinante mondo dell’aviazione, riuscendo a realizzare i propri sogni e a portare sempre più in alto il nome di una Scuola che può essere ritenuta un fiore all’occhiello del Sistema scolastico campano e non solo” – ha dichiarato Felicio De Luca, Commissario Straordinario della fondazione Villaggio dei Ragazzi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.