Maxi blitz nella ‘Terra dei Fuochi”. Chiuse 10 aziende e ammende per quasi 1 milione e mezzo di euro

0 754

L’Esercito Italiano  e le Forze dell’Ordine , coordinate e dirette dal Vice Prefetto Filippo Romano , grazie alla costante presenza e sorveglianza dell’esteso territorio, anche attraverso l’acquisizione di video e immagini acquisite dagli specialisti della Brigata Informazioni Tattiche dell’Esercito e dagli elicotteri di ultima generazione del ROAN della Guardia di Finanza , hanno condotto fra il 7 e il 10 novembre un’operazione di controllo straordinario nelle province di Napoli e Caserta.

Nel corso degli Action Day , il 9 novembre , con ordinanza dalla Questura di Caserta , che ha interessato i comuni di Francolise Sparanise , sono state poste sotto sequestro 2 autofficine, confiscati 20 autoveicoli, denunciate due persone ed elevate sanzioni per 483 mila € . Sono intervenute pattuglie dei Carabinieri di Sparanise e Francolise, C.C.Forestali di Calvi Risolta, Bersaglieri della Brigata Sassari con funzioni di agente di P.S. , Polizia Metropolitana di Napoli e Provinciale di Caserta e della Guardia di Finanza di Mondragone e Capua, con il supporto di funzionari di A.S.L. UOPC di Teano e ARPAC.

Il 10 novembre , con ordinanza della Questura di Napoli , che ha interessato i comuni di PozzuoliMonte di ProcidaQuarto Bacoli, i Cavalleggeri delle “Guide” 19 ° con funzione di agente di P.S., la Guardia di Finanza di Bacoli e Pozzuoli e il ROAN di Napoli, la Polizia di Stato di Pozzuoli e la Metropolitana di Napoli, le Polizie Municipali di Pozzuoli, Monte di Procida, Bacoli e Quarto, i Carabinieri e i C.C. Forestali di Bacoli, Monte di Procida e Quarto, con il supporto di funzionari dell’ARPAC, hanno sequestrato, a Pozzuoli, un’officina meccanica un cantiere nautico un deposito di materialidenunciando 4 persone confiscando 35 tra veicoli e imbarcazioni e elevando sanzioni per oltre 275 mila € .

Il Raggruppamento “Campania”, guidato dal Terzo Reggimento Bersaglieri , ha inoltre coordinato e condotto un’ulteriore serie di controlli, in un’azione congiunta con le forze dell’Ordine e delle Polizie Locali, che hanno interessato diverse aree del napoletano e della provincia di Caserta. In particolare, l’ 8 novembre, a Carbonara di Nola, con la Polizia Metropolitana di Napoli è stata sequestrata un’officina meccanica e comminato ammende per oltre 74 mila € con un denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Il 9 novembre , a Sant’Antimo e a Lusciano , pattuglie dell’ Esercito , con Carabinieri C.C. Forestali Polizia Municipale di Sant’Antimo, hanno sequestrato un’attività di autolavaggio, una falegnameria e un’autofficina, con 3 persone denunciate ammende per oltre 598 mila €.

Inoltre la Compagnia Carabinieri di Giugliano ha svolto un servizio di controllo straordinario in zona ASI del comune per il contrasto e prevenzione di roghi e reati ambientali, deferendo 10 persone in stato di libertà, sequestrando 18 veicoli ed elevando sanzioni per circa 19 mila €. In aggiunta i C.C. di Qualiano hanno arrestato una donna presso il campo cosiddetto “Costigliola” per combustione e smaltimento illecito di rifiuti.

Attraverso una operazione della polizia locale nel  Comune di Arzano,  durata circa una settimana, per una continua attività di monitoraggio del territorio arzanese, sono stati effettuati controlli e comminate sanzioni per circa euro 6mila, oltre la denuncia di 3 soggetti titolari di attività commerciali per violazioni in materia ambientale e omessa o incompleta tenuta dei registri di carico e scarico rifiuti. La Polizia Locale informa che i controlli proseguiranno anche nei giorni prossimi per garantire il decoro ambientale sul territorio.

L’azione delle donne e uomini dello Stato nella “Terra dei Fuochi” va avanti senza sosta e mette a segno importanti colpi contro l’illegalità, l’abusivismo, lo smaltimento illecito di rifiuti e il malaffare, a favore e in difesa di cittadini e territori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.