“Non c’è più tempo”, si chiude il primo ciclo di incontri sulla finanza sostenibile targato Bcc Terra di Lavoro

0 902

Casagiove 10.11.2022. Si è svolto martedì 8 novembre presso il Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere, l’evento “Non c’è più Tempo”, sulla Finanza Sostenibile.

In collaborazione con Raiffeisen e BCC Risparmio & Previdenza e con la presenza sul palco del teatro Garibaldi di Fabio Cappa, di Raiffeisen Capital Management, uno dei massimi esperti mondiali di finanza sostenibile, si è concluso il primo ciclo di incontri sulla Finanza Sostenibile che la BCC Terra di Lavoro ha promosso per i suoi Soci e clienti, ma anche per i propri collaboratori.

I saluti del Presidente della BCC Terra di Lavoro S. Vincenzo de’ Paoli hanno introdotto “l’evento”, – siamo felici di ospitare sul nostro territorio – ha detto Roberto Ricciardi – e mettere a disposizione dei nostri Soci e clienti la testimonianza di Fabio Cappa. Il titolo di quest’ultimo incontro recita “Non c’è più Tempo”, ecco, – continua Ricciardi – è necessario che cominciamo a pensare al nostro futuro e al nostro tempo. Il Credito Cooperativo è da sempre impegnato sul tema riconducibile anch’esso al “Bene Comune”. Infatti Moodys ha classificato il Gruppo BCC ICCREA quale rating ESG in A2 riconoscendo di fatto l’impegno costante del gruppo bancario alla sostenibilità ambientale, sociale e gestionale. Il tempo che oggi dedichiamo in modo convinto al tema della sostenibilità è garanzia di un futuro migliore che dobbiamo assicurare alle nuove generazioni. La leva forte del “risparmio”, come ci ha detto Fabio, è una potente arma nelle mani di ciascuno di noi.

Antonio Bonaccio di BCC Risparmio & Previdenza ha presentato l’evento con grande enfasi per l’attualità che il tema della sostenibilità oggi riveste in tutte le agende non solo governative ma anche aziendali.

Un viaggio virtuale dicevamo, un viaggio che ci ha portato nel lontano Antartico, la regione più inospitaledel mondo, ma è anche quella che sta subendo i maggiori danni dal Gas Serra e che ha visto negli ultimi anni un innalzamento di 1,25 gradi la temperatura a terra e questo “piccolo” innalzamento termico ha portato ad un arretramento dei ghiacciai di circa 50 metri.

Il messaggio di Cappa, è stato chiaro, la soluzione c’è ed è a portata di mano, come il doppio rendimento, per il pianeta e il risparmiatore. Scegliere nei propri investimenti, solo aziende che hanno orientamento alla finanza sostenibile e che hanno come obiettivo “mantenere” viva la nostra casa: la nostra Terra.

Al Direttore Generale della BCC Terra di Lavoro Antonio Francese è toccato chiudere questo incontro, ovviamente ringraziando i numerosi presenti, ma soprattutto sottolineando l’importanza di preservare, anche nel quotidiano o attraverso strumenti finanziari, il nostro pianeta.

“Il messaggio forte e chiaro giunto in platea – ha continuato Ricciardi – è quello che oltre ad assumere atteggiamenti sostenibili nel quotidiano possiamo fare molto di più prestando attenzione a dove andiamo a collocare il nostro risparmio per non renderci complici inconsapevolmente di finanziare multinazionali che prediligono sempre e solo il loro profitto trascurando completamente ogni aspetto ESG. Fabio Cappa ha concluso rassicurando i presenti che gli investimenti ESG hanno dimostrato nel tempo di essere anche piùremunerativi e performanti.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.